Come si usa radiello…

radiello è uno strumento accurato, preciso e certificato (EN 13528: 2002; EN 14662-4,5:2005) che non ha consumi energetici, non comporta l’uso di pompe pesanti e ingombranti, non richiede sorveglianza, non produce rumore, è idoneo per ambienti infiammabili o esplosivi e può essere usato ovunque grazie alla sua semplicità.
La superficie diffusiva è cilindrica, anziché piana come nei tradizionali campionatori diffusivi a simmetria assiale, e l’adsorbente è contenuto all’interno di un sistema cilindrico coassiale.

Il suo uso è estremamente facile e alla portata di chiunque.

radiello può essere utilizzato per valutare l’esposizione personale ai vari inquinanti o per misurarne le concentrazioni in aria in postazioni fisse.
Nel primo caso radiello viene semplicemente “indossato” applicandolo agli indumenti tramite una pratica clip.
Nel secondo caso può essere appeso ad un qualsiasi sostegno (pali della luce, cavalletti, strutture fisse degli edifici, ecc) e, in caso di posizioni collocate all’aria aperta, riparato dalle intemperie tramite un apposito box protettivo.

Il campionamento inizia in modo estremamente semplice: si assembla il campionatore, lo si espone all’aria (indossandolo o appendendolo) e si registrano data e ora di inizio. Al termine del periodo di campionamento si procede al ritiro di radiello e si registrano data e ora di fine campionamento.

Il materiale fondamentale per l’esecuzione di un campionamento è costituito da:

  • Piastra di supporto completa di clip
  • Corpo diffusivo
  • Cartuccia adsorbente
  • Etichetta con codice a barre identificativo del campione

Estraete la cartuccia adsorbente dalla provetta in cui è confezionata e inseritela nel corpo diffusivo. Avvitate il corpo diffusivo alla piastra di supporto.

Il campionamento ha inizio!

Segnate data e ora di inizio campionamento sull’etichetta con il codice a barre e inseritela nell’apposita tasca posta sulla piastra di supporto.

A fine campionamento svitate il corpo diffusivo dalla piastra di supporto e riponete la cartuccia adsorbente nella provetta originale. Estraete l’etichetta con il codice a barre dalla tasca sulla piastra di supporto, segnate data e ora di fine campionamento, staccate l’etichetta e attaccatela sulla provetta che contiene la cartuccia adsorbente tenendo il codice a barre secondo la lunghezza della provetta in modo che possa essere letto agevolmente da un lettore di codice a barre.

Conservate le provette secondo le modalità riportate nel foglietto illustrativo incluso nella confezione di radiello sino al momento della spedizione al laboratorio di analisi.

Il campionamento è terminato!